versione in formato PDF         

 

 

 

 

 

 

 

ANNO ACCADEMICO

2017-2018

 

 

1717-2017   300 ANNI  FONDAZIONE MASSONERIA MODERNA

INAUGURAZIONE

ANNO ACCADEMICO 2017/2018

Prolusione del

 Prof. Claudio Bonvecchio

Università degli Studi dell’Insubria- Varese

Grande Oratore del GOI – Grande Oriente d’Italia

MASSONERIA:

 PASSATO, PRESENTE, FUTURO

Giovedì 9 NOVEMBRE 2017 ORE 17.00

Presso

Istituto Storico della Resistenza e dell’età contemporanea

Vicolo delle Asse, 5 Parma

 

 

L’Università Popolare di Parma è stata fondata oltre centoquindici anni fa, nel 1901, da eminenti personalità della cultura, che credevano negli ideali di giustizia e libertà e nell’elevazione delle classi più deboli e più bisognose.

 

Oggi l’Università Popolare di Parma è una associazione di promozione sociale che offre ai propri soci

un servizio di crescita culturale svolgendo corsi relativi ai più diversi argomenti, promuovendo attività di educazione permanente degli adulti, mediante corsi di insegnamento teorico e pratico a carattere formativo, informativo, aggiornamento e qualificazione.

 

 

Regolamento iscrizioni

 

I corsi sono riservati ai soci dell’ Università Popolare di Parma.

 

L’iscrizione, subordinata al pagamento della quota sociale annua (validità 01/10 – 30/09) determinata

in euro 20,00, può essere effettuata contestualmente all’iscrizione al corso e dà diritto alla partecipazione a più corsi, pagando il contributo di ciascun corso.

 

 

La tessera di socio, oltre che all’esercizio dei diritti e dei doveri previsti dall’art.8 dello statuto  comprende una polizza infortuni e il diritto di partecipazione a tutte le iniziative (corsi, conferenze, incontri, viaggi, visite, escursioni) organizzate dall’ Università Popolare di Parma, corrispondendo il contributo eventuale stabilito per ogni iniziativa.

Le iscrizioni si ricevono dal 1° Ottobre, negli orari d’ufficio: dal Lunedì al Venerdì dalle ore 10,00 alle ore 13,00 e dalle ore 15,00 alle ore 19,00, e al Sabato (nel solo mese di Ottobre) dalle ore 9,00 alle ore 12,00 presso la sede della segreteria, in Borgo Sorgo 12/A.

 

Rimborsi, recupero lezioni

 

Rimborsi del contributo: è possibile la rinuncia al corso, da comunicarsi perentoriamente entro e non oltre l’inizio della terza lezione. In tal caso verrà restituito il 50% del contributo. In nessun caso verrà restituita la quota associativa.

La quota associativa e il contributo al corso sono nominativi, per cui non potranno essere trasferiti ad altra persona, anche se familiare.

Si farà luogo al rimborso integrale del contributo e della quota associativa, in caso di mancato avvio del corso prescelto, per il non raggiungimento del numero minimo di partecipanti.

Non verrà riconosciuto nessun rimborso per le assenze dalle lezioni.

Eventuali lezioni non svolte per impedimento del docente, verranno recuperate di norma al termine del corso o, al più tardi, entro il mese di giugno, ovvero in giorno e orario diverso da quello di lezione a seconda della disponibilità dell’aula. Le lezioni perdute per assenza del socio partecipante, non potranno essere recuperate in altri corsi.

In caso di interruzione di un corso per impedimento del docente l’Università Popolare si riserva di procedere alla sua sostituzione garantendo la professionalità del nuovo docente e la continuità didattica.

 

 

Salvo diversa indicazione, specificata nel programma della materia in oggetto, i corsi cominceranno a partire da:

 

Venerdì 3 Novembre 2017

nella sede di Borgo San Giuseppe 13, o per alcuni corsi, nella sede specificata sul programma. Le lezioni di ciascun corso si svolgono una volta alla settimana ed hanno, di norma, la durata di un’ora e trenta minuti. Eventuale durata inferiore o superiore è indicata nello specifico programma del corso.

Giorni e orari dei corsi potrebbero subire leggere variazioni.

 

Ulteriori corsi ad orari e giorni diversi potranno essere istituiti qualora i corsi previsti non fossero sufficienti a soddisfare le richieste.

 

Si ricorda che i corsi saranno attivati solo al raggiungimento del numero minimo di 16 iscritti, ovvero del numero minimo indicato nello specifico corso. Tutti i corsi sono a numero chiuso, il numero massimo di iscritti è determinato dalla capienza dell’aula, o dalla tipologia del corso.

 

Tutti gli orari indicati si riferiscono all’orario di inizio delle singole lezioni.

 

L’anno accademico decorre dal 1° ottobre 2017  al 31 Maggio 2018.
Le lezioni iniziano il 3 novembre 2017.

Vacanze natalizie: dal 23 Dicembre 2017 al 7 Gennaio 2018.

13 Gennaio: Sant’Ilario festa Patrono di Parma.

Vacanze pasquali : dal 30 marzo al 2 Aprile 2018.

 

 

 

 

 

 

  

 

UNIVERSITA’ POPOLARE PARMA

Presidente: Italo Comelli

 

 

CONSIGLIO DIRETTIVO

- Dott. Italo Comelli – Presidente

- Dott. Paolo Graziosi- Vicepresidente Vicario

- Sig. Pier Giorgio Chierici – Vicepresidente

- Prof. Leopoldo Sarli – Vicepresidente

- Cav. Pierangelo Camin – Tesoriere

- Sig. Mario Di Cosmo – Tesoriere Aggiunto

- Sig. Calogero Rampello – Segretario

- Dott.ssa Ornella Cappelli - Consigliere

- Dott. Stefano Mazzacurati - Consigliere

 

REVISORI DEI CONTI
-
Dott. Luca Rabaglia- Presidente

- Dott. Renzo Catelli - Membro

- Dott. Domenico Carnicella - Membro

 

COLLEGIO DEI PROBIVIRI

- Prof. Angelo Gnudi - Presidente

- Geom. Alessandro Gandini- Membro

- Avv. Luca De Masi - Membro

 

  

 

ELENCO DOCENTI

 

- Avezzù Serena

- Manferdini Sara

- Ballabeni Leonardo

- Marbini Adriana

- Bellocchio Guido

- Martelli Sonia

- Benoldi Francesca              

- Mavilla Anna

- Bertoldi Bice

- Mazzacurati Silvia

- Biondi Ilaria

- Mazzola Adele

- Blondi Monica

- McEvoy Thomas Stefan

- Bocchi Enrico

- Miserocchi Marco

- Bolzoni Francesco

- Mordacci Alessandra

- Bosi Maria Luisa

- Mortarotti Maria Teresa

- Cacciani Concetta

- Moretti Cristina

- Caccioli Lucia

- Olivati Sergio

- Cadonici Paola

- Ottolini Enrico

- Cadossi Maurizio

- Pagani Cristina

- Capoccetti Fabrizio

- Page Kathleen

- Ceparano Milena

- Paglioli Ernesto

- Chen Yahui

- Pelizzoni Mirella

- Chezzi Monica

- Pico Alfonso M. Angeles

- Comelli Italo

- Pino Olimpia

- D’Amato Sabina

- Piovani Paolo

- De Marchi Leonardo

- Ponzi Enrico

- Diemmi Leontina

- Quintavalla Maria Pia

- Fava Anna

- Quintavalla Paolo

- Ferrari Maria Elena

- Rahal Abdou

- Fochi Valeria

- Reali Nino

- Fronda Cinzia

- Reggiani Gino

- Gallina Francesco

- Robles Maravillas

- Ghillani Luigi

- Romano Marco

- Guastalla Isa

- Sartori Alessandra

- Guerbaai Aicha

- Sgarbanti Claudio

- Horaguchi Takako

- Sivelli Cecilia

- Iappini Emanuela

- Tartabini Angelo

- Illiano Elena

- Torti Alessandra

- Isola Pietro

- Ussia Daniele

- Karchet Zahra

- Valeri Marco

- Licciardello Loredana

- Venturini Bianca

- Licciardi Paola

- Zanella Lucietta

- Lombatti Antonio

- Zoni Rossana

- Mancioppi Barbara

- Zoni Stefano

 

 

 

 

 

 

 

 

PROGRAMMI CORSI

 

 

LINGUE

 

 

INGLESE
TEST DI ACCESSO E VALUTAZIONE: Ai nuovi studenti, esclusi coloro che si iscrivono al livello principianti, si consiglia di sostenere il test sul sito: www.eqsenglish.com , e , successivamente un colloquio con un docente  della Università Popolare il quale li potrà inserire nel corso più adeguato alle loro competenze. L’insegnante sarà disponibile (solo nel mese di ottobre) tutti i lunedì e giovedì dalle 17 alle 19 e tutti i sabati dalle 9 alle 11.

 

Corso: PRINCIPIANTI A1

 

Docente

Sede

Giorno

Orario

Costo

Lezioni

Inizio

Corso A

Cristina Pagani

B.go Sorgo, 12/a

Mercoledì

10:30

100

24

8/11/2017

Corso B

Loredana Licciardello

B.go S.Giuseppe,13

Giovedì

18:00

100

24

9/11/2017

Corso C

Francesca Benoldi

B.go S.Giuseppe,13

Venerdì

15:00

100

24

3/11/2017

Questo corso è rivolto a coloro i quali non hanno nessuna conoscenza della lingua inglese. L’obiettivo è quello di arrivare ad una conoscenza basilare dell’inglese secondo la classificazione del Quadro Comune Europeo A1. A fine corso lo studente potrà essere in grado di:

-         Comprendere e impiegare espressioni di uso quotidiano e frasi basilari necessarie a soddisfare bisogni di tipo concreto;

-         Presentare se stesso/a ad altre persone, fare domande e rispondere a proposito di particolari personali (dove abita, le persone che conosce, le cose che possiede);

-         Interagire in modo semplice, purché l’altra persona parli lentamente e chiaramente sia disposta a collaborare.

 

Corso: ELEMENTARE A2

 

Docente

Sede

Giorno

Orario

Costo

Lezioni

Inizio

Corso A

 Maria Teresa Mortarotti

B.go S.Giuseppe,13

Martedì

16:30

100

24

7/11/2017

Corso B

Maria Teresa Mortarotti

B.go S.Giuseppe,13

Mercoledì

 15:00

100

24

8/11/2017

Corso C

Cristina Pagani

B.go S.Giuseppe,13

Giovedì

 18:00

100

24

9/11/2017

Corso D

Loredana Licciardello

B.go S.Giuseppe,13

Venerdì

 16:30

100

24

3/11/2017

Questo corso è rivolto agli studenti che hanno già seguito un corso di inglese per principianti presso l’Università Popolare o altri istituti. È adatto a persone che possiedono una conoscenza dell’inglese a livello scolastico.

Obiettivo di questo corso è quello di arrivare ad avere una conoscenza elementare della lingua inglese, secondo la classificazione del quadro comune europeo A2.

 

Corso: ELEMENTARE LIVELLO 2 A2+

 

Docente

Sede

Giorno

Orario

Costo

Lezioni

Inizio

Corso A

 Maria Teresa Mortarotti

B.go S.Giuseppe,13

Martedì

15:00

100

24

7/11/2017

Corso B

Cristina Pagani

B.go S.Giuseppe,13

Mercoledì

 18:00

100

24

8/11/2017

Corso C

Cristina Pagani

B.go S.Giuseppe,13

Mercoledì

19:30

100

24

8/11/2017

Corso D

Cristina Pagani

B.go S.Giuseppe,13

Venerdì

 15:00

100

24

3/11/2017

Questo corso è rivolto agli studenti che hanno già frequentato il corso elementare. E’ un approfondimento delle abilità acquisite ed un’estensione delle conoscenze grammaticali e della abilità di interagire, leggere, scrivere e comprendere l’inglese. Obiettivo di questo corso è quello di arrivare ad avere una conoscenza elementare della lingua inglese, secondo la classificazione A2+. A fine corso lo studente sarà capace di:

-         Comunicare in attività semplici e di abitudine, che richiedono un semplice scambio di informazioni su argomenti familiari e comuni;

-         Descrivere, in termini semplici, aspetti della sua vita e dell’ambiente circostante.

-         Esprimere bisogni immediati

 

Corso: PRE-INTERMEDIO B1

 

Docente

Sede

Giorno

Orario

Costo

Lezioni

Inizio

Corso A

Loredana Licciardello

B.go S.Giuseppe,13

Venerdì

 15:00

100

24

3/11/2017

Corso B

Cristina Pagani

B.go S.Giuseppe,13

Venerdì

 18:00

100

24

3/11/2017

Questo corso è rivolto agli studenti che hanno già acquisito una conoscenza elementare della lingua inglese. È un approfondimento delle abilità acquisite ed un’estensione delle conoscenze grammaticali e della abilità di interagire, leggere, scrivere e comprendere l’inglese.  Il livello di conoscenza sarà pari a  B1 secondo la classificazione europea.

A fine corso lo studente sarà capace di:

-          Comprendere i punti chiave di argomenti familiari che riguardano scuola, tempo libero

-          Muoversi con discreta disinvoltura in situazioni che possono verificarsi mentre si viaggia in un altro paese

-          Produrre un testo semplice relativo ad argomenti che siano famigliari o di interesse personale

-          Esprimere esperienze ed avvenimenti, sogni, speranze ed ambizioni

-          Spiegare brevemente le ragioni delle sue opinioni e dei suoi progetti

 

Corso: INTERMEDIO B1+  

 

Docente

Sede

Giorno

Orario

Costo

Lezioni

Inizio

Corso A

Loredana Licciardello

B.go S.Giuseppe,13

Lunedì

15:00

100

24

6/11/2017

Corso B

Maria Teresa Mortarotti

B.go S.Giuseppe,13

Giovedì

 16:30

100

24

9/11/2017

Corso C

Cristina Pagani

B.go S.Giuseppe,13

Giovedì

 19:30

100

24

9/11/2017

Questo corso è rivolto agli studenti che hanno già seguito un corso pre-intermedio della lingua inglese. Obiettivo del corso è quello di raggiungere una conoscenza di livello B1+ della lingua inglese secondo il Quadro Comune Europeo.

A fine corso lo studente sarà in grado di:

-          comprendere i punti chiave di argomenti familiari che riguardano lavoro, studi, tempo libero, ecc..

-          muoversi con maggiore disinvoltura in qualsiasi situazione possa verificarsi in viaggio nel paese in cui si parla la lingua

-          formulare domande che stimolino la conversazione e partecipare ad una conversazione “straightforward”

-          comprendere e produrre testi relativi ad argomenti che siano familiari o di interesse personale

-          esprimere la propria opinione, i propri desideri e possibilità. Lamentarsi, fare supposizioni e riportare con disinvoltura fatti del passato.

 

Corso: INTERMEDIO SUPERIORE B2

 

Docente

Sede

Giorno

Orario

Costo

Lezioni

Inizio

Corso A

Maria Teresa Mortarotti

B.go S.Giuseppe,13

Giovedì

 15:00

100

24

9/11/2017

Corso B

Loredana Licciardello

B.go S.Giuseppe,13

Venerdì

 18:00

100

24

3/11/2017

Corso C

Loredana Licciardello

B.go S.Giuseppe,13

Venerdì

19.30

100

24

3/11/2017

Questo corso è rivolto a studenti che abbiano già una buona conoscenza della lingua inglese. Obiettivo del corso è quello di raggiungere una conoscenza  di livello B2 della lingua inglese secondo il Quadro Comune Europeo.

A fine corso lo studente sarà capace di:

-          comprendere le idee principali di testi complessi su argomenti sia concreti che astratti, comprese le discussioni tecniche sul proprio campo di specializzazione

-           interagire con una certa scioltezza e spontaneità senza creare sforzo di comprensione per l’interlocutore

-          Produrre testi chiari e dettagliati su un’ampia gamma di argomenti e spiegare il proprio punto di vista su un argomento,fornendo i pro e i contro delle varie opzioni.

 

Corso: PREPARAZIONE AL“FIRST CERTIFICATE” B2

Docente

Sede

Giorno

Orario

Costo

Lezioni

Inizio

Loredana Licciardello

B.go S.Giuseppe,13

Lunedì

18:00

100

24

6/11/2017

Certificazione di livello intermedio-alto che dimostra l’abilità dello studente ad utilizzare l’inglese scritto e parlato quotidianamente per motivi di studio e/o di lavoro. Il corso utilizza situazioni di vita reale appositamente pensate per aiutare a:  

Comunicare in modo più efficace;  Produrre testi chiari e dettagliati

Si tratta di un corso destinato a coloro che desiderano ricevere una preparazione specifica per sostenere (non obbligatoriamente) l’esame di certificazione Europea “First Certificate” presso un’altra sede. L’esame è strutturato in 4 parti: Reading (Use of English 1 ora e 15 minuti) Writing (1 ora e 20 minuti) Listening (40 minuti) Speaking (14 minuti).

 

Corso: PRE-AVANZATO B2+

 

Docente

Sede

Giorno

Orario

Costo

Lezioni

Inizio

Corso A

Loredana Licciardello

B.go S.Giuseppe,13

Lunedì

 16:30

100

24

6/11/2017

Corso B

Loredana Licciardello

B.go S.Giuseppe,13

Giovedì

 19:30

100

24

3/11/2017

Questo corso è rivolto a studenti che abbiano frequentato il livello Intermedio Superiore della lingua inglese. Obiettivo del corso è quello di raggiungere una conoscenza  di livello B2+.Gli studenti saranno in grado di capire le principali idee di testi complessi su argomenti di natura sia astratta sia concreta , incluse alcune discussioni di tipo tecnico di alcuni campi di specializzazione; di interagire in modo spontaneo e disinvolto; produrre testi chiari e articolati su un’ampia gamma di argomenti e esporre la propria opinione su un argomento esplicitando i vantaggi e gli svantaggi delle varie opzioni. Si farà ricorso all’uso di audiovisivi ( analisi post-moderna di alcuni film in lingua, trasposizione di romanzi inglesi, canzoni) e saranno incentivate le attività di gruppo (presentazioni, simulazione di situazioni di quotidianità ecc.)

 

Corso: AVANZATO C1

 

Docente

Sede

Giorno

Orario

Costo

Lezioni

Inizio

Corso A

Francesca Benoldi

B.go S.Giuseppe,13

Martedì

 19:30

100

24

7/11/2017

Corso B

Francesca Benoldi

B.go S.Giuseppe 13

Venerdì

16:30

100

24

3/11/2017

Questo corso è rivolto a studenti che abbiano già una conoscenza ottima della lingua inglese. Obiettivo del corso è quello di raggiungere una conoscenza di livello C1 della lingua inglese secondo il Quadro Comune Europeo. A fine corso lo studente sarà capace di:

-          comprendere un’ampia gamma di testi complessi e lunghi e riconoscerne il significato implicito.

-          Esprimersi con scioltezza e naturalezza

-          Usare la lingua in modo flessibile ed efficace per scopi sociali, professionali e accademici.

-          Produrre testi chiari, ben costruiti e dettagliati su argomenti complessi, mostrando un sicuro controllo della struttura testuale, dei connettori e degli elementi di coesione.

Si farà ricorso all’uso di audiovisivi ( analisi post-moderna di alcuni film in lingua, trasposizione di romanzi inglesi, canzoni) e saranno incentivate le attività di gruppo (presentazioni, simulazione di situazioni di quotidianità ecc.)

 

Corso: CONVERSAZIONE

 

Docente

Sede

Giorno

Orario

Costo

Lezioni

Inizio

Corso A

Thomas McEvoy

B.go S.Giuseppe,13

Martedì

19:30

100

24

7/11/2017

Corso B

Thomas McEvoy

B.go S.Giuseppe,13

Mercoledì

15:00

100

24

8/11/2017

Corso C

Thomas McEvoy

B.go S.Giuseppe,13

Venerdì

 18:00

100

24

3/11/2017

I corsi di conversazione sono per studenti più esperti (dal livello B1) dove la conversazione può essere più spontanea e libera, l’obiettivo del corso è sviluppare ed ampliare la propria conoscenza della lingua attraverso il confronto con altri studenti e il docente stimolato da materiale “originale” quali ad esempio articoli di giornale e film.

 

Corso: LINGUA E LETTERATURA INGLESE  - Numero iscritti: 12 minimo

Docente

Sede

Giorno

Orario

Costo

Lezioni

Inizio

Cristina Pagani

B.go S.Giuseppe,13

Venerdì

 16:30

120

24

3/11/2017

Il corso si propone di avvicinare lo studente di lingua inglese alla letteratura attraverso la lettura e l’analisi di opere letterarie del Novecento. L’opera letteraria diviene risorsa per lo studio della lingua e per il consolidamento delle abilità di lettura, comprensione e scrittura. Gli studenti,  inoltre,  analizzando il testo letterario potranno approfondire la conoscenza dei vari registri e stili, arricchire il vocabolario e sviluppare la capacità comunicativa dando una personale risposta ai temi trattati. Quest’anno i brani esaminati saranno tratti da famose opere di autori del Novecento. Si prevede l’uso di un libro di testo che sarà integrato da altro materiale cartaceo, da materiale audio e dalla visione e analisi di film in lingua originale tratti dalle opere letterarie prese in esame. Per una migliore fruizione del corso si consiglia la frequenza a studenti che abbiano una conoscenza della lingua inglese di livello intermedio (B1).

Programma corso: George Orwell, “1984”; Samuel Beckett, “Waiting for Godot”; Ian McEwan, “First love,last rites”; Kazuo Ishiguro, “The remains of the day”; Irvine Welsh, “High fidelity”.

Ogni opera, quando possibile, sara poi accostata alla sua versione cinematografica.

FRANCESE

Corso: BASE

Docente

Sede

Giorno

Orario

Costo

Lezioni

Inizio

Aicha Guerbaai

B.go S.Giuseppe,13

Lunedì

15:00

100

24

6/11/2017

Il corso base (livello A1/A2 del Quadro Comune Europeo) è rivolto a studenti  che si rapportano per la prima volta alla lingua francese. Il corso prevede la conoscenza delle strutture di base della lingua (funzioni comunicative, grammaticali  e memorizzazione di un lessico elementare ) attraverso esercizi graduati . Durante il corso verranno proposti esercizi di ascolto. A fine corso lo studente sarà capace di :

·        comprendere testi semplici su argomenti concreti e astratti

·        parlare di se stesso e chiedere ad altri informazioni inerenti il quotidiano

·        interagire in modo comprensibile per l’interlocutore

·        raccontare un avvenimento del presente e del passato

 

Corso: INTERMEDIO

Docente

Sede

Giorno

Orario

Costo

Lezioni

Inizio

Monica Chezzi

B.go S.Giuseppe,13

Lunedì

 16:30

120

24

6/11/2017

Il corso intermedio  (livello A2/B1 del Quadro Comune Europeo) è rivolto  a studenti che abbiano  una conoscenza base  della lingua francese .Il corso prevede lo sviluppo e l'ampliamento della lingua nelle funzioni comunicative, grammaticali e l’ ampliamento lessicale   attraverso esercizi , conversazione e ascolto . Durante il corso verranno proposti film  in lingua originale. A fine corso lo studente  sarà capace di:

  • comprendere testi di media difficoltà  su argomenti sia concreti che astratti
  • interagire senza creare sforzo di comprensione per l'interlocutore
  • spiegare in modo semplice ma corretto  il proprio punto di vista su un argomento , fornendo i pro e i contro delle varie opzioni.

Libro di testo consigliato: A ‘ VRAI DIRE PAS A’ PAS  TESTO DIGITALE

 

Corso:  PREPARAZIONE AL DELF (B2)

Docente

Sede

Giorno

Orario

Costo

Lezioni

Inizio

Aicha Guerbaai

B.go S.Giuseppe,13

Mercoledì

19:30

120

24

8/11/2017

Il DELF B2 è un diploma rilasciato dal Ministere de l’Educazione nazionale francaise che attesta la conoscenza della lingua francese come lingua straniera nel livello B2 del quadro comune europeo di riferimento per la conoscenza delle lingue. Il DELF è un diploma riconosciuto come certificazione ufficiale. La versione adulti (tous publics) è una versione destinata a tutti i candidati adulti che vogliono certificare la loro conoscenza della lingua francese. Il DELF B2 è un titolo d’accesso alle università francofone nel mondo. Questo corso offre la possibilità di prepararsi all’esame ( non obbligatorio) che si effettuerà in altra sede; la prova è articolata in quattro competenze: comprensione scritta, comprensione orale, produzione scritta, produzione orale.

 

Corso:  AVANZATO

Docente

Sede

Giorno

Orario

Costo

Lezioni

Inizio

Aicha Guerbaai

B.go S.Giuseppe,13

Lunedì

16:30

120

24

6/11/2017

Il corso si rivolge ad allievi che possiedono già un buon livello di lingua scritta ed orale. E' un corso di potenziamento delle competenze linguistiche che mira a fare raggiungere agli allievi un livello B2/C1 del Quadro Comune Europeo. “E' in grado di comprendere le idee fondamentali di testi complessi su argomenti sia concreti sia astratti, comprese le discussioni tecniche nel proprio settore di specializzazione. E' in grado di interagire con relativa scioltezza e spontaneità, tanto che l'interazione con un parlante nativo si sviluppa senza eccessiva fatica e tensione. Sa produrre testi chiari e articolati su un'ampia gamma di argomenti ed esprimere un'opinione su un argomento d'attualità, esponendo i pro ed i contro delle diverse opzioni”. Attraverso l'utilizzo di materiale cartaceo ed audiovisivo, gli allievi approfondiranno le loro competenze nella lingua orale e scritta.

 

Corso: CONVERSAZIONE

Docente

Sede

Giorno

Orario

Costo

Lezioni

Inizio

Monica Chezzi

B.go S.Giuseppe,13

Lunedì

18:00

120

24

6/11/2017

Questo corso è rivolto a studenti con una discreta  conoscenza della lingua francese.

Il corso prevede lo sviluppo e l’ampliamento della lingua attraverso la conversazione ,l’utilizzo di mezzi audiovisivi, lettura di brani, articoli di giornale. Attraverso  lezioni interattive  lo studente viene stimolato a esprimere opinioni e a parlare .Lo studente del corso raggiunge  un certo grado d'indipendenza che gli permette di argomentare per difendere le sue opinioni e chiarire i suoi punti di vista .

Sa muoversi  in situazioni che possono verificarsi mentre viaggia nel Paese in cui si parla la lingua. È in grado di produrre un testo semplice relativo ad argomenti che siano familiari o di interesse personale. È in grado di esprimere esperienze ed avvenimenti, sogni, speranze e ambizioni e di spiegare brevemente le ragioni delle sue opinioni e dei suoi progetti. È in grado di interagire con una certa scioltezza e spontaneità. 

 

SPAGNOLO

Corso: BASE (A1)  

 

Docente

Sede

Giorno

Orario

Costo

Lezioni

Inizio

Corso A

Maravillas Robles

B.go S.Giuseppe,13

Lunedì

15:00

100

24

6/11/2017

Corso B

Maravillas Robles

B.go S.Giuseppe,13

   Lunedì

16:30

100

24

6/11/2017

Corso C

Maravillas Robles

B.go S.Giuseppe,13

Martedì

19:30

100

24

7/11/2017

Graduale approccio con la lingua spagnola attraverso l'acquisizione di strutture e funzioni linguistiche di base, partendo dal punto di vista comunicativo e riconoscendo la dimensione psicologica ed emozionale dell’apprendimento. La struttura delle lezioni agevola, dal primo giorno, un’acquisizione veloce, sicura e senza stress.

 

Corso: ELEMENTARE (A2)

 

Docente

Sede

Giorno

Orario

Costo

Lezioni

Inizio

Corso A

Maravillas Robles

B.go S.Giuseppe,13

Martedì

15:00

110

24

7/11/2017

Corso B

Maria Angeles Pico Alfonso

B.go S.Giuseppe,13

Mercoledì

18:00

110

24

8/11/2017

Approfondimento delle strutture grammaticali nonché degli aspetti culturali del mondo ispanico tramite l’utilizzo di documenti autentici, attività ludiche ed audiocassette; i temi scelti consentono l’acquisizione di una comunicazione autentica, destinata a raggiungere un insegnamento profondamente umanistico ed effettivo.

 

Corso: INTERMEDIO (B1)  

 

Docente

Sede

Giorno

Orario

Costo

Lezioni

Inizio

Corso A

Maria Angeles Pico Alfonso

B.go S.Giuseppe,13

Mercoledì

16:30

110

24

8/11/2017

Corso B

Maria Angeles Pico Alfonso

B.go S.Giuseppe,13

Mercoledì

19:30

110

24

8/11/2017

Continuazione ed approfondimento della lingua spagnola con avvio alla conversazione tramite svariati materiali: letture, audio e videocassette, modi di dire, ecc. per avvicinarci sempre di più alla lingua “viva”.

 

Corso: AVANZATO (B2) – Numero iscritti: 12 minimo

Docente

Sede

Giorno

Orario

Costo

Lezioni

Inizio

Maravillas Robles

B.go S.Giuseppe,13

Martedì

18:00

120

24

7/11/2017

Lo studente comprende e si esprime autonomamente in situazioni generali, scambiando informazioni. Parla di attitudini personali in merito a temi che gli sono familiari o di interesse e discute di esperienze proprie.

 

Corso: CONVERSAZIONE - Numero iscritti: 12 minimo

Docente

Sede

Giorno

Orario

Costo

Lezioni

Inizio

Maravillas Robles

B.go S.Giuseppe,13

Martedì

16:30

120

24

7/11/2017

Ulteriore sviluppo della lingua attraverso molteplici attività che serviranno da spunto alla conversazione: testi letterari, giornalistici, dibattiti, giochi, materiale audiovisivo,ecc.

 

 

TEDESCO

Corso: PRINCIPIANTI

Docente

Sede

Giorno

Orario

Costo

Lezioni

Inizio

Sabina  D’Amato

B.go S.Giuseppe,13

Martedì

16:30

100

24

7/11/2017

Il corso si rivolge ai principianti assoluti che siano interessati alla lingua e alla cultura tedesca.

Scopo del corso è fornire i primi insegnamenti della lingua parlata e scritta, in modo che l'alunno sia in grado di esprimere concetti semplici in tedesco e di comprendere testi essenziali.

Libro di testo consigliato: THEMEN AKTUELL 1 Libro di corso più libro degli esercizi

 

Corso: MEDIO-BASSO

Docente

Sede

Giorno

Orario

Costo

Lezioni

Inizio

Sabina D’Amato

B.go S.Giuseppe,13

Giovedì

16:30

110

24

9/11/2017

Il corso si rivolge a studenti che abbiano già conoscenze minime. Lo scopo del corso sarà soprattutto quello di arricchire il vocabolario in modo da migliorare la conoscenza parlata e scritta della lingua tedesca.

Libro di testo: THEMEN AKTUELL 1  dalla lezione quattro (senza ripasso delle lezioni precedenti!)

Corso: MEDIO-TRADIZIONALE

Docente

Sede

Giorno

Orario

Costo

Lezioni

Inizio

Sabina D’Amato

B.go S.Giuseppe,13

Martedì

18:00

110

24

7/11/2017

Il corso si rivolge a studenti che abbiano già una conoscenza media  e vogliano ripassare e approfondire lo studio della lingua. Obiettivo del corso è quello di stimolare l'interesse per la cultura tedesca e di rendere in grado lo studente di

esprimersi in lingua su argomenti concreti e astratti.

Libro di testo: THEMEN AKTUELL dalla lezione sei (senza ripasso delle lezioni precedenti)

Corso: AVANZATO - Numero iscritti: 12 minimo

Docente

Sede

Giorno

Orario

Costo

Lezioni

Inizio

Sabina D’Amato

B.go S.Giuseppe,13

Giovedì

18:00

120

24

9/11/2017

Corso rivolto a studenti che siano già in possesso di una buona conoscenza della lingua tedesca. Oltre al libro di testo saranno utilizzati articoli di giornale e altro materiale per ampliare il vocabolario e stimolare la conversazione. Libro di testo: Themen aktuell 1 DALLA LEZIONE 9 e (poichè le lezioni nel libro sono in tutto 10) THEMEN aktuell 2 (libro di testo più libro degli esercizi). Lo studente dovrà quindi acquistare nel corso dell'anno anche il secondo libro!

 

ARABO

Corso: PRINCIPIANTI - Numero iscritti: 12 minimo

Docente

Sede

Giorno

Orario

Costo

Lezioni

Inizio

Zahra  Karchet

B.go S.Giuseppe,13

Lunedì

19:30

120

24

6/11/2017

Questo corso si rivolge a coloro che non hanno nessuna conoscenza della lingua araba

Unità 1: imparo l'alfabeto arabo

Unità 2: la mia famiglia

Unità 3: al caffè

Unità 4: tālibun sūrī - ascolto e lettura di due brevi dialoghi-lessico della traslitterazione dei due dialoghi nazionalità

Unità 5: posta e telefono -lettura del testo e lessico/traslitterazione

Unità 6: nafisa - ascolto due brevi dialoghi /la lettura dei testi

Unità 7: tempo-lettura del testo / lessico

Unità 8: mezzi di trasporto - ascolto e lettura di un testo sui trasporti pubblici

Unità 9: i verbi

Corso: PRIMO LIVELLO - Numero iscritti: 11 minimo

Docente

Sede

Giorno

Orario

Costo

Lezioni

Inizio

Zahra  Karchet

B.go S.Giuseppe,13

Lunedì

21:00

130

24

6/11/2017

Questo corso si rivolge a coloro che  hanno una conoscenza basilare della lingua araba

Unità 1: Riassunto del programma d'alfabetizzazione

Unità 2: La lettera hamza

Unità 3: Testo sul viaggio (lettura/lessico/traslitterazione)

Unità 4: Testo sulla macchina e sui trasporti pubblici (lettura/lessico/traslitterazione dei due testi)

Unità 5: Testo sulla salute

Unità 6: La coniugazione

Unità 7: Testo (lettura e lessico)- l'uso di kâna- l'uso di >inna

Unità 8: L'uso della frase nominale al passato e al futuro

Unità 9: Testo (ascolto/lettura/lessico)

 

 GIAPPONESE

 

Corso: LIVELLO BASE - Numero iscritti: 12 minimo

Docente

Sede

Giorno

Orario

Costo

Lezioni

Inizio

Takako Horaguchi

B.go S.Giuseppe,13

Lunedì

21:00

120

24

6/11/2017

Questo corso è rivolto agli studenti principianti senza alcuna conoscenza della lingua, l'obiettivo è quello di insegnare i fondamenti della lingua giapponese, a cui la lingua italiana per quanto riguarda la pronuncia, è tra tutte le lingue europee quella che maggiormente si avvicina. Particolare riguardo sarà dato all'apprendimento della lingua orale, alla corretta pronuncia dei toni, al lessico quotidiano, alle principali nozioni grammaticali. Un accenno meno approfondito verrà dato anche ai principali rudimenti della scrittura  ideogrammatica.

 

Corso: PRIMO LIVELLO - Numero iscritti: 10 minimo

Docente

Sede

Giorno

Orario

Costo

Lezioni

Inizio

Takako Horaguchi

B.go S.Giuseppe,13

Lunedì

19:30

150

24

6/11/2017

Il corso di livello 1 è rivolto a coloro che hanno già seguito un corso di giapponese per principianti presso l'Università Popolare o altri Istituti. E' un approfondimento delle abilità acquisite, un approfondimento delle strutture grammaticali arricchimento dei vocaboli e dei verbi e ideogrammi.L'obiettivo sarà quello di aumentare le capacità di ascolto e scrittura e lettura e conversazione. Libro di testo consigliato HOEPLI.

 

RUSSO

Corso: BASE - Numero iscritti: 12 minimo

Docente

Sede

Giorno

Orario

Costo

Lezioni

Inizio

Cristina Moretti

B.go S.Giuseppe,13

Lunedì

19:30

120

24

6/11/2017

Il corso Base si rivolge a studenti principianti senza alcuna conoscenza della lingua e dei caratteri cirillici. Le prime due lezioni saranno incentrate sullo studio dell’alfabeto e della fonetica proprio per far conoscere i suoni della lingua russa e le sue principali regole fonetiche. Il corso fondamentalmente ha lo scopo di insegnare a condurre una conversazione base, presentarsi, chiedere informazioni, sviluppare la lettura di brevi testi e l’ascolto attraverso l’uso di materiale audiovisivo per fornire tutti gli strumenti necessari per acquisire con sicurezza le quattro abilità linguistiche fondamentali: ascoltare, parlare, leggere e scrivere.

 

Corso: LIVELLO  1  - Numero iscritti: 11 minimo

Docente

Sede

Giorno

Orario

Costo

Lezioni

Inizio

Cristina Moretti

B.go S.Giuseppe,13

Lunedì

21:00

130

24

6/11/2017

Il corso di livello 1 è rivolto a coloro che hanno già un base della lingua e proseguono nell’approfondimento delle strutture grammaticali e delle sue funzioni linguistiche e comunicative. Si prevede una fase iniziale di ripasso, per poi proseguire con la conoscenza delle successive tappe grammaticali, sempre con l’ausilio di materiale audiovisivo e cartaceo, con particolare attenzione alla fonetica e alla pronuncia. Si affronteranno in russo, preposizioni, conoscenza graduale dei verbi di moto e degli aspetti verbali.

 

 

CINESE

 

Corso: PRINCIPIANTI - Numero iscritti: 12 minimo

Docente

Sede

Giorno

Orario

Costo

Lezioni

Inizio

Yahui  Chen

B.go S.Giuseppe,13

Martedì

18:00

120

24

7/11/2017

Si tratta di un corso di lingua cinese di livello elementare, che si rivolge a studenti principianti senza alcuna conoscenza della lingua. Il corso mira all'apprendimento delle funzioni comunicative fondamentali in lingua cinese (salutare, presentarsi, sostenere brevi conversazioni ecc.), a cui si affiancherà la conoscenza di alcuni aspetti culturali che permetteranno di comprendere meglio la Cina e facilitare la comunicazione. Fra gli obbiettivi del corso avremo:

conoscenza dei fondamenti della fonetica, pronuncia dei toni e sistema di trascrizione pinyin;  acquisizione dei principi di scrittura dei caratteri cinesi; padronanza delle nozioni grammaticali di base;  uso del dizionario e scrittura dei caratteri al PC. Al termine del corso lo studente sarà quindi in grado di chiedere e fornire informazioni personali (nome, età, numero di telefono, nazionalità...) nonchè di interagire in situazioni quotidiane (parlare della famiglia, dello studio e del tempo libero, ordinare al bar eccetera).

Corso: PRIMO LIVELLO - Numero iscritti: 11 minimo

Docente

Sede

Giorno

Orario

Costo

Lezioni

Inizio

Yahui Chen

B.go S.Giuseppe,13

Giovedì

18:00

130

24

9/11/2017

Questo corso di secondo livello (per completare il livello A1 e iniziare il livello A2) è rivolto agli studenti che hanno già seguito un corso principianti di cinese presso l’Università Popolare o altri istituti. Nel corso vengono approfonditi gli aspetti dell’apprendimento rispetto al corso base: conversazione e esercizi di ascolto, arricchimento dei vocaboli, aumento dei caratteri di scrittura, ulteriori aspetti di carattere culturale sul mondo cinese, nuovi concetti grammaticali (verbi in serie, classificatori, raddoppiamento dei verbi). Il programma del corso sarà indirizzato alla preparazione per sostenere, presso gli Istituti Confucio di Milano o Bologna, l’esame HSK1 – Hanyu Shuiping Kaoshi (del tutto facoltativo), il test più popolare al mondo certificante la conoscenza della lingua cinese a persone non di madrelingua.

 

STORIA DELL’ARTE

 

Corso: L’ALTRO SGUARDO DELL’ARTE.

Docente

Sede

Giorno

Orario

Costo

Lezioni

Inizio

Anna Fava

B.go Sorgo 12/a

Lunedì

16:30

60

9

6/11/2017

La storia dell'arte , almeno quella ufficiale, ha spesso dimentico la figura dell'artista donna . Una figura  “invisibile” , ma in realtà estremamente presente e pregnante, forse imprescindibile per comprendere pienamente l'arte di un'epoca.

 Il percorso di queste artiste è  stato difficile e tormentato , osteggiato dalla temperie culturale delle epoche passate che vedeva  disdicevole un percorso artistico o quantomeno culturale per le giovani donne . Scopriremo come queste artiste talentuose , capaci ed affascinanti abbiano in realtà spesso anticipato percorsi artistici , dato vita a generi.

Dal segreto dei monasteri , alle botteghe rinascimentali fino ai primi del '900 conosceremo, tra le altre, la monaca En, Antonia Uccello, Marietta Robusti, Berthe Morisot, Suzanne Valadon, fino alle ben più note Frida Kahlo e Tamara de Lempicka.

 

Corso: IL TORMENTO E L’ESTASI:L’ARTE AI TEMPI DELLA CONTRORIFORMA.

Docente

Sede

Giorno

Orario

Costo

Lezioni

Inizio

Anna Fava

B.go Sorgo 12/a

Lunedì

16:30

60

6

5/02/2018

La connessione indissolubile tra arte e Chiesa Cattolica, in Italia,  rende indispensabile un approfondimento su quanto e come il Concilio di Trento incise su scelte stilistiche o tematiche in ambito artistico e non solo, sancendo una frattura importante con l'epoca storico-artistica precedente e ponendo le basi per nuovi fronti

Il percorso fa scoprire artisti, dipinti, architetture spesso studiati , ma raramente letti sotto la luce dei nuovi dettami della Chiesa dopo il 1563, permettendo così di evidenziare un'essenza ed una contemporaneità a volte sorprendenti.

La Cappella Brancacci, la cappella Sistina , Caravaggio sono solo alcuni dei tremi che tratteremo

 

Corso: LA PITTURA DEL RINASCIMENTO: I CAPOLAVORI DELLA PIU’ GRANDE STAGIONE DELL’ARTE ITALIANA.

Docente

Sede

Giorno

Orario

Costo

Lezioni

Inizio

Paola Licciardi

B.go Sorgo 12/a

Martedì

16.30

90

24

7/11/2017

Il corso affronterà la pittura del Rinascimento, ovvero la più grande stagione dell’arte italiana. Il Rinascimento ebbe i suoi inizi verso la metà del XIV secolo e durò fino al termine del XVI secolo. Fu un periodo di vera e propria “rinascita” culurale e scientifica che coinvolse tutte le classi sociali. Il punto di partenza per questo nuovo modo di pensare è stato, senza ombra di dubbio, Firenze. Da lì si è poi andato espandendo in tutta Italia. Dopo un’introduzione propedeutica all’argomento, durante le lezioni guarderemo ai centri più importanti dell’arte rinascimentale: Firenze, Urbino, Perugia, Siena, Padova, ferrara, Mantova, L’Emilia, Milano, Venezia, Roma, Napoli e il Meridione, analizzando le opere dei più grandi astri del periodo: Piero della Francesca, Paolo Uccello, Sandro Botticelli, Leonardo, Michelangelo, Raffaello, Perugino, Andrea Mantegna, Giulio Romano, Correggio, Parmigianino, Antonello da Messina, Tiziano, Tintoretto, Veronese, Pinturicchio.

Obiettivo del corso è quello di sviluppare le conoscenze relative alla produzione artistica dei grandi maestri del Rinascimento e conoscere le caratteristiche di base per analizzare un’opera pittorica.

 

Corso: PERCORSO NELL’ARTE CONTEMPORANEA

Docente

Sede

Giorno

Orario

Costo

Lezioni

Inizio

Paola Licciardi

B.go Sorgo 12/a

Mercoledì

16.30

90

24

8/11/2017

Il corso è destinato a coloro che sono interessati a un primo approccio all’arte contemporanea. Dal XX secolo nessuno può sostenere con certezza quali siano le caratteristiche che trasformano un oggetto o un’ operazione qualsiasi in opera d’ arte. Seguendone il percorso cronologico, dalle sue premesse nel post-impressionismo, passando dalle Avanguardie storiche ai movimenti del secondo dopoguerra, fino alle esperienze più recenti, affronteremo gli artisti più rilevanti anche attraverso la lettura di opere-chiave. Obiettivo del corso è quello di sviluppare le conoscenze relative alla produzione artistica contemporanea per fornire un primo orientamento dentro fenomeni complessi. Le metodologie saranno le seguenti: lezione frontale come momento informativo e riepilogativo; spazio al dialogo e al confronto per favorire un metodo di studio attivo che coinvolga personalmente il corsista e la sua esperienza;  lezione interattiva  attraverso la selezione di immagini.

 

 

STORIA,ARTE, MONUMENTI DEL TERRITORIO

 

Corso: PARMA E LA SUA PROVINCIA: STORIA, ARTE, MONUMENTI, FOLKLORE, NATURA

Il corso è articolato su due Anni Accademici. Il periodo dalle Origini al Rinascimento (Parma A) è stato esplorato nell’AA 2016-2017, mentre nell’A.A. 2017-2018 il corso prenderà in esame il periodo dal Rinascimento all’età Contemporanea (Parma B). NB: è comunque possibile iscriversi e frequentare prima il corso Parma B e poi il corso Parma A che si svolgerà nell’AA 2018-2019.

Docente

Sede

Giorno

Orario

Costo

Lezioni

Inizio

Alessandra Mordacci

B.go San Giuseppe 13

Lunedì *

15:00

80

20

6/11/2017

*Le uscite si svolgeranno in linea di massima il lunedì, ma saranno concordate di volta in volta secondo le esigenze degli iscritti e gli orari di apertura dei luoghi da visitare, in loco si arriverà con i propri mezzi.

 

Un viaggio attraverso il tempo alla scoperta delle diverse periodizzazioni, dalle origini a oggi: l’Archeologia parmense (partendo dall'Età della pietra e andando avanti  fino all'Età romana compresa), il Medioevo nelle sue sfaccettature, il Rinascimento, l’Età farnesiana e Parma barocca, il periodo Borbonico, l’epoca di Maria Luigia, Parma nel Regno d’Italia, le Barricate, la Guerra e il Dopoguerra, Parma moderna e contemporanea. Oltre agli incontri in aula sono previste visite ai siti d’interesse storico, artistico, ambientale, folklorico presenti nella città di Parma e nella sua provincia, per conoscere o approfondire la conoscenza del nostro territorio. Obiettivi formativi: Apprendere le linee generali della storia di Parma e acquisire familiarità con linguaggi e stili della storiografia e delle scienze socio-antropologiche, con l'uso delle fonti e della tradizione storiografica; essere in grado di collocare le conoscenze acquisite nel più generale contesto culturale, economico e sociale, a livello locale, nazionale o sovranazionale.

 

Corso: ANDAR PER ROCCHE, PIEVI, CASTELLI e MONASTERI  

Docente

Sede

Giorno

Orario

Costo

Lezioni

Inizio

Alessandra Mordacci

B.go San Giuseppe 13

Martedì*

15:00

70

12

Marzo 2018

*Le uscite saranno concordate di volta in volta secondo le esigenze degli iscritti e gli orari di apertura dei luoghi da visitare,  in loco si arriverà con i propri mezzi.

 

Un percorso nel territorio parmense, ma con opportune digressioni anche fuori provincia (ad es. Bobbio, Nonantola, Canossa, San Benedetto Po, ecc.) alla scoperta di rocche, castelli, fortificazioni e dimore nobiliari, cattedrali medioevali e pievi matildiche, abbazie, monasteri, cappelle e ospizi posti lungo le antiche strade dei pellegrini e dei contrabbandieri, come la Via Francigena, la Via degli Abati e le molte “vie del sale”. Dalle più celebri alle meno conosciute, con l’ausilio di videoproiezioni in aula e con visite esterne. Obiettivi formativi: Conoscere o approfondire la conoscenza della storia e dell’arte di Castelli, Pievi e Abbazie parmensi ed emiliane. Dei Castelli, si prenderanno in esame primariamente quelli aderenti all’Associazione Castelli del Ducato di Parma e Piacenza, con l’intento di visitarli tutti nell’arco di un triennio. Analogamente si farà per le Pievi. Esistono infatti in regione, oltre alle Cattedrali di Fidenza e Parma, molte altre testimonianze importantissime: sono numerosi, dalla bassa pianura alla montagna, i luoghi che custodiscono tracce dei preziosi lasciti di un’epoca lontana, che tanto ha segnato la nostra storia e il nostro paesaggio.

 

Corso: PALAZZI  E GIARDINI STORICI

Docente

Sede

Giorno

Orario

Costo

Lezioni

Inizio

Alessandra Mordacci

B.go San giuseppe 13

Mercoledì*

15:00

70

10

Marzo 2018

*Le uscite saranno concordate di volta in volta secondo le esigenze degli iscritti e gli orari di apertura dei luoghi da visitare,  in loco si arriverà con i propri mezzi.

 

In città, oltre alla Pilotta e al Palazzo Ducale, voluti dai Farnese, sono numerosi i palazzi d’origine aristocratica e borghese, talora incorniciati da splendidi parchi e giardini. I proprietari ostentarono così il proprio rango: con splendide architetture e raffinate oasi di grande interesse botanico. Ricordiamo il palazzo dell'Università con la chiesa gesuitica di S. Rocco; il cinquecentesco Palazzo Tarasconi con il bellissimo cortile e la scala a chiocciola; il neoclassico Palazzo Carmi e il Palazzo Pallavicino (il più bel palazzo barocco di Parma, con il salone affrescato da Sebastiano Galeotti); i palazzi Marchi, Tirelli, Rangoni, Sanvitale, ma anche il palazzo delle Orsoline, l’Ospedale vecchio e il Convitto Maria Luigia, voluto dalla duchessa come sede del collegio dei Nobili. Tra i giardini storici sono da citare, oltre i parchi di Parma e Colorno e la riserva dei “Boschi di Carrega”, quelli di Villa Verdi, della Rocca Meli Lupi, di Villa Malenchini, di Villa Magnani-Rocca, l’Orto Botanico e il Labirinto di Franco Maria Ricci. Si prenderanno in esame principalmente palazzi e giardini del territorio parmense, ma con opportune digressioni anche fuori provincia. Su richiesta degli iscritti all’ultimo corso si prevede la visita al Palazzo Farnese di Caprarola (VT).

Obiettivi formativi: Conoscere o approfondire uno degli aspetti del patrimonio culturale di Parma.

Corso: I MUSEI DEL CIBO DELLA PROVINCIA DI PARMA

Docente

Sede

Giorno

Orario

Costo

Lezioni

Inizio

Alessandra Mordacci

B.go San Giuseppe 13

Giovedì*

15:00

70

12

Marzo 2018

*Le uscite saranno concordate di volta in volta secondo le esigenze degli iscritti e gli orari di apertura dei luoghi da visitare, in loco si arriverà con i propri mezzi.

 

I Musei del cibo di Parma (recentemente proclamata unica “Città creativa UNESCO per la gastronomia” in Italia) sono nati per raccontare la storia e le tradizioni dei prodotti tipici locali. La provincia di Parma ospita sei Musei, ognuno dedicato a un prodotto. Il Museo del Parmigiano Reggiano, allestito in un antico caseificio a Soragna, espone oggetti delle cinque provincie in cui il formaggio si produce e riguarda un periodo compreso tra la seconda metà dell’800 e la prima metà del ‘900. Il Museo del Prosciutto e dei Salumi di Parma ha sede nell’ex Foro Boario di Langhirano, dove è ricostruito l’intero processo di produzione dei pregevoli prodotti dell’arte salumaria parmense. Il Museo del Salame di Felino, ospitato nelle cantine del castello di Felino, non è incentrato solamente sul salame, le materie prime che lo compongono e la sua lavorazione, ma sulla narrazione del territorio di produzione. Il Museo del Pomodoro, con sede nella corte di Giarola, ripercorre le vicende storiche che hanno accompagnato la storia dell’”oro rosso” di Parma, dalle tecniche di coltivazione alla commercializzazione, e presenta la ricostruzione di una antica fabbrica delle conserve di pomodoro con macchine d’epoca. Analogamente il Museo della Pasta, allestito nella medesima antica grangia benedettina. Ultimo nato è il Museo del Vino, nei sotterranei e nelle ghiacciaie farnesiane della Rocca di Sala Baganza.  Obiettivi formativi: Conoscere o approfondire uno degli aspetti del patrimonio culturale ed etnografico di Parma.

 

Corso: MOMENTI E LUOGHI DELLA cultura ebraica IN EMILIA E DINTORNI

Docente

Sede

Giorno

Orario

Costo

Lezioni

Inizio

Alessandra Mordacci

B.go  Sorgo 12/a

Martedì*

16:30

70

8

23/01/2018

*Le uscite saranno concordate di volta in volta secondo le esigenze degli iscritti e gli orari di apertura dei luoghi da visitare,  in loco si arriverà con i propri mezzi.

 

Tra i primi ebrei a stanziarsi nell’attuale Emilia Romagna, un piccolo gruppo scelse la zona tra Ravenna e Rimini adiacente alla costa adriatica, dove contribuivano alle rotte commerciali tra Venezia, l’Adriatico e il Levante. Dal XIV secolo l’immigrazione ebraica prese poi slancio, accrescendo gli stanziamenti preesistenti: gli israeliti provenivano sia dal centro-nord dell’Europa che dal sud della penisola italiana. I governanti incoraggiava i loro spostamenti con la concessione di condotte per esercitare attività finanziarie presso i mercati e i centri amministrativi. A poco a poco il numero delle piccole corti emiliane e romagnole che ospitavano una presenza ebraica aumentò, specie dopo che il duca Borso d’Este ebbe il permesso papale di concedere autonomamente le licenze feneratizie, cioè di prestare denaro a interesse (1451). Nel ducato estense gli ebrei oltre che a Ferrara si stabilirono ad Argenta, Sassuolo, Mirandola, Finale, Scandiano, Brescello. Una delle comunità più fiorenti fu quella bolognese, mentre a est di Bologna gli ebrei scelsero Bertinoro, Cesena, Faenza, la Rimini dei Malatesta e altre città. Nelle zone parmense e piacentina si ricordano gli insediamenti di Colorno (con la vicina Sabbioneta, già in Lombardia), Busseto, Soragna, Cortemaggiore, Monticelli, Fiorenzuola d'Arda e altri minori.  Obiettivi formativi : Conoscere o approfondire uno degli aspetti del patrimonio culturale (storico, artistico, musicale) parmense e, più in generale, emiliano e padano.

 

Corso: PARMA ATTRAVERSO I SECOLI.

Docente

Sede

Giorno

Orario

Costo

Lezioni

Inizio

Guido Bellocchio

B.go S.Giuseppe, 13

Venerdì

15:00

70

16

3/11/2017

Il percorso tocca le varie fasi della storia di Parma dalla fondazione ad opera dei romani fino ai moti che portarono all’unità d’Italia e al difficile inserimento nell’Italia unita. Particolare importanza verrà data a quei momenti della storia in cui Parma ha svolto un ruolo importante nelle vicende di quel momento storico.

PIANO DELLE LEZIONI:

1)       Dalla città romana alle lotte fra Franchi e Longobardi: il castrum diventa Crisopolis

2)       La Parma dei vescovi-conti: Cancellieri imperiali che diventano vescovi e vescovi che diventano conti

3)       Parma e il suo ruolo nella lotta per le investiture: Antipapi parmensi e Legati pontifici

4)       Il sorgere del comune: innovazione e sperimentazione politica, emergono i “Boni Homines”

5)       Parma nel 200 e 300: l’evoluzione degli istituti comunali attraverso l’analisi degli statuti

6)       Vita religiosa ed eretici nella Parma del 300: il movimento degli apostoli

7)       La grande feudalità parmense: l’impossibilità di creare una stabile signoria

8)       I Farnese e la creazione del ducato: Pier Luigi Farnese e la congiuntura piacentina. Parma diventa capitale

9)       Splendore e formazione della dinastia: dal ruolo internazionale di Alessandro Farnese al fondatore dello stato, Ranuccio Farnese

10)    Società e cultura nell’età farnesiana: la corte e l’accademia

11)    Decadenza e tramonto della dinastia farnesiana

12)    Parma e le guerre di successione: il matrimonio di Elisabetta Farnese e il passaggio del Ducato ai Borboni

13)    Le riforme illuminate: Parma diventa la piccola Atene

14)    Parma e Napoleone: il non facile ingresso nei tempi moderni

15)    Il Ducato felice: La Parma di Maria Luigia fra storia e leggenda.

16)    Parma da “piccola capitale” a città morta: il difficile passaggio all’unità d’Italia

 

Corso: L’Archeologia nel territorio parmense.

Docente

Sede

Giorno

Orario

Costo

Lezioni

Inizio

Leonardo De Marchi

B.go S.Giuseppe, 13

Giovedì

15:00

90

21

9/11/2017

Il Parmense e gli studiosi parmigiani di archeologia hanno avuto un ruolo importante, fin dalla stagione di studi ottocentesca, nella nascita in Italia delle discipline archeologiche, nella loro evoluzione e nel raggiungimento di una serie di conoscenze che qualificano oggi questo territorio come assolutamente privilegiato quanto a dati archeologici disponibili. Oltre alcune lezioni sulla storia degli studi archeologici il corso verterà da un lato sulle più importanti lavorazioni archeologiche effettuate in passato o ancora in corso, mentre sarà dato risalto a quelle metodologie di studio del territorio e a quei periodi di più rilevante attestazione archeologica che hanno permesso di arrivare alla attuale situazione di conoscenza del territorio e della città di Parma.

Titoli delle lezioni:

1.       La stagione degli studi ottocentesca: la nascita degli studi di Preistoria e le figure di P. Strobel, L. Pigorini e G. Chierici.

2.       La scoperta del Paleolitico del pedecolle da parte di P. Strobel.

3.       La scoperta della Cultura delle Terramare dell’Età del Bronzo. Gli scavi di Castione Marchesi e di altre Terramare della pianura parmense.

4.       La mancata conoscenza della montagna parmense: problemi metodologici.

5.       Gli scavi nella montagna reggiana di Campo Pianelli di Bismantova.

6.       La ripresa delle indagini nella seconda metà del Novecento: gli scavi nella Terramara di Fodico di Poviglio.

7.       Attuali conoscenze sull’Età del Bronzo nella pianura parmense.

8.       L’inizio degli studi metodologici nel Parmense: la figura di A. Ghiretti e la scoperta del Neolitico di Gaione.

9.       Archeologia Globale a tutto campo: la figura di G. Bottazzi e gli studi di Preistoria, di Età Romana e di Epoca Medievale.

10.    Il Paleolitico Inferiore, Medio e Superiore nel Parmense.

11.    Il Mesolitico dell’Appennino Tosco-Emiliano e gli studi di Archeologia Globale nelle alte vallate del Parmense.

12.    Il Neolitico nella montagna parmense.

13.    L’Età del Bronzo nelle vallate parmensi di Taro e Ceno.

14.    L’Età del Bronzo nelle vallate parmensi della Baganza, della Parma e dell’Enza.

15.    L’Età del Ferro: l’epoca della colonizzazione etrusca dell’Appennino Parmense. Dati noti dalla Pianura.

16.    La Seconda Età del Ferro: l’epoca dei Liguri in Appennino Parmense.

17.    Parma in epoca etrusca.

18.    Parma in epoca romana.

19.    Parma in epoca medievale.

20.    Il tempo nuovo dei Parchi Archeologici Metodologici. La valorizzazione turistica del territorio italiano.

21.    Visita al Museo Archeologico Nazionale di Parma.

 

STORIA e FILOSOFIA

 

Corso: STORIA DELL’ESOTERISMO. CORSO TRIENNALE- TERZA ED ULTIMA PARTE: DALL’ILLUMINISMO AL XX SECOLO -  Lezioni di un’ora

Docente

Sede

Giorno

Orario

Costo

Lezioni

Inizio

Italo  Comelli

B.go Sorgo, 12/a

Giovedì

16:30

60

9

15/02/2018

La “Sapienza degli Antichi”, riscoperta dall’ermetismo rinascimentale e  arricchitasi di nuovi valori con il movimento rosacrociano, viene ripresa nel Secolo dei Lumi da innovative società esoteriche con nuovi sviluppi nella ricerca del simbolismo. A conclusione nel corrente anno accademico 2017-18 del corso triennale sulla storia dell’esoterismo, verranno affrontati gli autori e i testi più significativi, inseriti nel contesto storico nel periodo dall’Illuminismo al XX secolo. Gli argomenti trattati saranno:

-La fondazione della Gran Loggia di Londra-Le Costituzioni di Anderson

-Origini mitiche ed esoteriche della massoneria e sua diffusione in Europa e in America

-Sviluppi rosacrociani nel XVIII secolo:Michel de Ramsey, Louis-Claude de Saint-Martin, Cagliostro, Stretta Osservanza Templare, Illuminati di Baviera

-Magia ed occultismo nel XIX secolo: Società Teosofica, Papus, Stanislas de Guaita, Eliphas Lévi

-Simbologie esoteriche nella letteratura e nella pittura

-Il simbolismo nel folklore, nelle fiabe  e nelle tradizioni popolari: James Frazer e il Ramo d’oro, Vladimir Propp

-Psicologia, mitologia ed esoterismo nel Novecento: Carl Gustav Jung, Karoly Kerényi

-La ricerca del Sacro nei riti, miti e simboli: Rudolf Otto, Mircea Eliade, Georges Dumézil

-Alchimia ed esoterismo nel XX secolo: Fulcanelli, René Guénon

 

Corso: L’Archeologia Globale del territorio: Metodologia e relative applicazioni. – Numero iscritti: 13 minimo

Docente

Sede

Giorno

Orario

Costo

Lezioni

Inizio

Leonardo De Marchi

B.go S.Giuseppe, 13

Martedì

15:00

70

16

7/11/2017

Dal territorio devono provenire le conoscenze archeologiche, ed al territorio e a chi lo abita esse devono ritornare a vantaggio. Quale dev’essere la vera ed unica corretta metodologia negli studi e nelle lavorazioni archeologiche? L’Archeologia Globale del territorio, metodo creato in Italia da Tiziano Mannoni, è oggi in tutta Europa e oltre la più avanzata metodologia archeologica, ovunque alla base degli studi e delle lavorazioni. In Italia il mancato utilizzo di questa metodica ha avuto influsso negativo sullo sviluppo del territorio.

Dettami, principi, potenzialità e concreti casi di applicazione del metodo globale saranno attentamente discussi e insegnati ad appassionati e studenti di archeologia nell’ambito di un corso di tipo scientifico divulgativo e livello universitario. Per chi è interessato sarà prevista la possibilità di un collegamento con ambiti lavorativi archeologici di contesto metodologico.

 Titoli delle lezioni:

1.       L’Archeologia.

2.       Panoramica generale sui principi del metodo della Archeologia Globale del territorio.

3.       Il perché di una ricerca sul territorio di Archeologia Globale: modelli insediativi, definizione.

4.       L’Archeologia Globale nella sua fase mannoniana: scienze di applicazione.

5.       I modelli insediativi della montagna, della collina e della pianura.

6.       Tecniche di ricerca per il ritrovamento dei reperti antichi in area montana: superfici dilavate e linee di caduta.

7.       Studio delle linee di caduta intese quali “Complessi Secondari pluristratificati”. Potenzialità dello studio.

8.       Gli “Unicum Insediativi”: identificazione, studio, potenzialità.

9.       Il caso degli scavi della necropoli etrusca di Monte La Pila di Lesignano De’ Bagni.

10.    Sviluppi dell’Archeologia Globale: aspetti sacrali delle civiltà antiche e conoscenze indagate.

11.    Arte Rupestre. Linguaggio, significati ed un caso di studio: Il Sasso del Consiglio e l’area incisoria della Valle delle Tre Limentre.

12.    Il sistema viario e insediativo della Val Polcevera (Genova) negli ultimi tremila anni.

13.    Archeologia della produzione: il caso della vetreria di Monte Lecco (XV secolo, Genova).

14.    Archeologia degli edifici storici: come leggere la storia di un edificio.

15.    Come scoprire il sistema commerciale bizantino attraverso i ritrovamenti ceramici.

 

Corso: COLLOQUI SULLA FILOSOFIA ANTICA. DALLE ORIGINI ALLA FILOSOFIA DI PLATONE

Docente

Sede

Giorno

Orario

Costo

Lezioni

Inizio

Sergio Olivati

B.go S.Giuseppe, 13

Mercoledì

16:30

70

12

8/11/2017

Il corso è stato pensato per le molte persone che, seppure intellettualmente curiose, non hanno avuto modo nel corso della loro esperienza scolastica o culturale di avvicinarsi allo studio della filosofia; e anche a tutti coloro che, ritenendola una disciplina troppo “difficile”, astratta, lontana dalla vita quotidiana, hanno rinunciato a conoscerla.

Attraverso una metodologia colloquiale, ancorché rigorosa, il corso si propone come guida per far acquisire a un pubblico interessato le competenze linguistiche e i concetti essenziali della disciplina. L’impegno profuso assicurerà ai corsisti l’approdo alle sorgenti “non solo della nostra cultura, ma dell'intera nostra civiltà che si è sviluppata all'interno delle categorie espresse per la prima volta dal pensiero greco” (Emanuele Severino).

-          Dal Mito alla Filosofia: Dalla terra al cielo–Chàos e Cosmo–Mito e Logos–Meraviglia e Desiderio

-          Le parole della filosofia: Significati ed etimologia di Filosofia, Aletheia, Doxa, Episteme, Arché, Stoicheion, Physis, Unità, Totalità

-          La scuola ionica: Talete – Anassimandro– Anassimene

-          Eraclito e Pitagora

-          Parmenide– Zenone, discepolo di Parmenide

-          I Pluralisti: Il dopo Parmenide- Empedocle –Le “omeomerie” di Anassagora–L’atomismo di Democrito

-          I Sofisti e Socrate: L’opera di Protagora: le “Antilogie” –La radicalità di Gorgia– La forza come fonte di giustizia in Trasimaco – Il “So di non sapere” di Socrate come nuovo momento aurorale della filosofia – La maiutica – La ricerca dell’universale” – Il concetto – Verità e Vita – La salvezza nel “demone”, voce divina.

-           La Filosofia di Platone

 

 

 

Corso: COLLOQUI DI FILOSOFIA

Docente

Sede

Giorno

Orario

Costo

Lezioni

Inizio

Sergio Olivati

B.go S.Giuseppe, 13

Mercoledì

16:30

70

12

14/02/2018

Continuiamo i “Colloqui di filosofia” con la riflessione su temi indagati da grandi autori del XVIII e XIX secolo quali Spinoza, Leibniz, Vico, Locke, Hume e, in particolare l’Illuminismo e Immanuel Kant; fino a spingere la riflessione su interpreti del pensiero che hanno determinato o fortemente influenzato la cultura contemporanea; si parte da Hegel, per poi avvicinare gli aspetti fondamentali del pensiero di Feurbach, Marx, Shopenhaueer, Kierkegaard, Comte, Nietzsche, Croce-Gentile, Freud, Heidegger. Il percorso, seppur ambizioso, si propone di mantenere forme di comunicazione particolarmente adatte ai non specialisti del settore.

 

Corso: ARCHEOLOGIA  E VANGELILezioni di un’ora

Docente

Sede

Giorno

Orario

Costo

Lezioni

Inizio

Antonio Lombatti

B.go Sorgo, 12/a

Lunedì

18:00

60

10

5/02/2018

 Alla scoperta dei misteri della Bibbia: un corso per capire il mondo del Nuovo Testamento: la vita quotidiana degli ebrei nella Palestina controllata dai romani, i porti della Galilea e i luoghi dove si racconta che Gesù abbia vissuto e predicato. Un viaggio multimediale affascinante per conoscere e capire i sovrani del tempo — Erode il Grande, Erode Antipa, Erode Agrippa, Ponzio Pilato — i membri del Sinedrio e le decine di altri pretendenti messia. Nella parte finale del corso è prevista una panoramica sulla caccia alle reliquie, i vangeli apocrifi e sul perché non si possa ignorare Il Codice da Vinci.

1.           Introduzione all’Archeologia del Nuovo Testamento.

2.           Betlemme, Nazareth e Sefforis.

3.           Il Mare di Galilea e la “barca di Gesù”

4.           Re, governatori e prefetti romani in Palestina.

5.           La ricerca del Santo Graal.

6.           Tombe e sepoltura a Gerusalemme.

7.           L’archeologia della crocifissione.

8.           Nascita e degenerazione del culto delle reliquie.

9.           Alla scoperta dei vangeli apocrifi.

10.      Archeologia e fantarcheologia ne Il Codice da Vinci.

 

Corso: L’IDEA D’EUROPA - Numero iscritti: 12 minimo

Docente

Sede

Giorno

Orario

Costo

Lezioni

Inizio

Guido Bellocchio

B.go S.Giuseppe, 13

Venerdì

16:30

80

15

3/11/2017

Dalla nascita nel Medioevo all’Unione Europea. Il corso si propone di analizzare come è nata l’idea d’Europa, di come il nascere delle nazioni e il sorgere dei nazionalismi europei l’abbiano distrutta e come dopo le due guerre mondiali che sono state il “suicidio delle potenze europee” sia rinata l’idea di Europa che ha portato all’Unione.

1. La crisi dell’impero romano e la rottura dell’equilibrio mediterraneo

2. Oriente e Occidente si separano

3. Una prima idea d’Europa: l’Impero Carolingio

4. L’alba europea: dopo l’anno mille le tenebre si rischiarano

5. La prima società europea. La società trinitaria

6. L’Europa come “res pubblica cristiana”

7. Il secolo XIII e l’apogeo dell’Europa

8. La crisi del 1300 e il sorgere delle nazioni

9. La prima grande guerra europea –La guerra dei cent’anni

10. Europa contro Europa: le guerre fra Francia e Spagna

11. Le guerre di successione e la guerra dei sette anni

12. Dall’idea di nazione al nascere dei nazionalismi

13. Il suicidio dell’Europa

14. La nascita della comunità europea

15. Dalla comunità europea all’unione europea

 

Corso: Spinoza, anomalia della modernità… simbolo del pensiero post-moderno

Docente

Sede

Giorno

Orario

Costo

Lezioni

Inizio

Fabrizio Capoccetti

B.go  S.Giuseppe,13

Lunedì

18:00

90

24

6/11/2017

Spinoza rappresenta indubbiamente un’anomalia dell’età moderna, un pensatore che rompe con la tradizione e con la filosofia del proprio tempo, capace di un pensiero «inattuale» che rende problematico ciò che è ancora da venire. Proprio la sua distanza dalla modernità, di cui pure fa parte, sembra rendere Spinoza perfettamente idoneo a ricoprire quel ruolo centrale ed emblematico che alcuni dei più grandi filosofi post-moderni hanno assegnato al suo pensiero.

La prima parte del corso metterà in risalto come la ragione di Spinoza sia in netto contrasto con il razionalismo di Descartes, e come la sua ontologia “orizzontale” conduca gli studi critici alla necessità di un più proficuo confronto con il pensiero di Leibniz.  La seconda parte del corso verterà sulle letture critiche e le più interessanti rielaborazioni del pensiero di Spinoza da parte di importanti pensatori e studiosi del Novecento. Saranno poi analizzate le implicazioni teoriche dell’importante operazione filosofica compiuta dalla ‘scuola’ althusseriana, che inserisce Spinoza nella tradizione materialista e marxista.

 

Corso: JUGOSLAVIA:STORIA DI UN PAESE CHE NON C’E’ PIU’

Docente

Sede

Giorno

Orario

Costo

Lezioni

Inizio

Adele  Mazzola

Borgo Sorgo 12/a

Lunedì

18:00

60

9

6/11/2017

Il proposito di questo ciclo di lezioni è quello di ripercorrere la storia della Jugoslavia a partire dall’attentato di Sarajevo. In particolare verrà presa in esame la storia della Serbia, che ha avuto il ruolo di unificatrice dei vari popoli presenti nello spazio juogoslavo ed ebbe un ruolo simile a quello del Piemonte per l’Italia. I vari periodi verranno presentati per episodi e collegati a personaggi di spicco nel tempo di cui si parla.

Il racconto della storia più recente si snoderà attraverso le pagine dei corrispondenti di guerra italiani e le testimonianze degli intellettuali juogoslavi con l’intenzione di far luce sugli avvenimenti che hanno portato la guerra civile nel cuore dell’Europa. Si cercherà di interpretarne le possibili cause e di leggervi avvertimenti che potrebbero risultare utili per comprendere il difficile periodo storico che stiamo attraversando e suggerisce soluzioni simili a quelle che nei Balcani hanno portato alla catastrofe, quali divisione, l’intransigenza e il nazionalismo.

 

Corso:La sacralità nel mondo antico, storia del Popolo Etrusco.

Docente

Sede

Giorno

Orario

Costo

Lezioni

Inizio

Marco Valeri

B.go S. Giuseppe 13

Giovedì

16:30

90

21

9/11/2017

I popoli del passato da sempre hanno fondato le loro civiltà sul mondo spirituale. Una interpretazione spesso priva di questa componente sacrale ha impedito la piena conoscenza della cultura delle civiltà antiche. Nella prima parte del corso sarà sviluppata una panoramica sulla spiritualità del mondo antico.

Prendendo le mosse dalla religiosità etrusca nella seconda parte del corso saranno analizzate le fasi della nascita e dell’evoluzione della Civiltà Etrusca, una delle maggiori culture dell’antico mondo mediterraneo. Le città, la lingua, l’arte e la cultura materiale: le chiavi fondamentali per conoscere il Popolo Etrusco.

Titoli delle lezioni:

1.       Studi di Scienza Sacra: lo Sciamanesimo, il passaggio alle religioni rivelate con Goblecki Tepe, lo Zoroastrismo.

2.       L’antica religione neolitica mediterranea e gli sviluppi della religione minoica.

3.       Il Taoismo.

4.       Religione Vedica e sacralità nell’Induismo.

5.       L’esoterismo nelle religioni bibliche.

6.       La religione etrusca tra rivelazione divina e culto delle forze della natura.

7.       Origini del Popolo Etrusco: provenienza sirocananaica e installazione in area centroitalica.

8.       La lingua etrusca.

9.       Fasi protovillanoviana e villanoviana.

10.    Centri e cultura materiale in epoca protovillanoviana e villanoviana.

11.    La Fase Orientalizzante: aspetti storici, centri egemoni, stili materiali.

12.    L’Epoca Arcaica: storia delle relazioni geopolitiche con la Grecia Ionica.

13.    Centri egemoni e stili materiali in Epoca Arcaica.

14.    L’economia metallurgica etrusca ed il monopolio mediterraneo dei metalli.

15.    La nascita di Roma e l’arteria di comunicazione medioitalica.

16.    Il tentativo egemonico di Chiusi: fondazioni coloniali padane e guerre di supremazia in Centro Italia.

17.    L’Età Classica in Etruria: nuove colonizzazioni e nuove alleanze.

18.    L’inizio della fine: lo scontro con Siracusa e la Battaglia di Cuma.

19.    L’Etruria tra due fronti.

20.    L’epoca della conquista romana.

21.    Il cambiamento della mentalità etrusca: l’epoca della floridezza economica e del ripiegamento interiore spirituale.

 

Corso: NEL MONDO DEL PARADOSSO: ABITARE NELLA CONTEMPORANEITA’.

Docente

Sede

Giorno

Orario

Costo

Lezioni

Inizio

Serena Avezzù

Bgo  S.Giuseppe,13

Martedì

16:30

90

24

7/11/2017

Il paradosso è un potente stimolo per la riflessione. Ci rivela sia la debolezza della nostra capacità di discernimento sia i limiti di alcuni strumenti intellettuali per il ragionamento. (Wikipedia).

E’ proprio l’era del paradosso quella in cui noi ci troviamo. Tempo del grandissimo e del piccolissimo, del velocissimo e del lentissimo, della super specializzazione e dell’omologazione massificante.

Nel tempo della complessità, del pluralismo, delle differenze l’io si è fatto multiplo: per il soggetto si è passati dalla certezza al problema. Si assiste ad un radicale cambiamento sul piano culturale, la vita sempre più accompagnata da insicurezza e precarietà. Nel mondo mediato dalle tecnologie un altro paradosso è necessario: imparare a muoversi velocemente e a riflettere in profondità forse l’unica possibilità per crescere trasformandosi da “ingenui digitali” in “competenti digitali”. Ma è solo con l’aiuto di vere comunità, anche virtuali, che possiamo compiere questa navigazione assieme a compagni di viaggio che ci permettano di trasformarci tutti in “capitani coraggiosi” imparando l’arte di affrontare il mare a viso aperto, consci che solo insieme e non da soli si possono superare le inevitabili difficoltà del cammino. Di cosa ci occuperemo?

La storia della tecnologia: dalla scrittura ai mass media; La storia delle tecnologie digitali: da Arpanet al web1.0; La storia delle tecnologie digitali: dal web 2.0 al web 4.0; Il passaggio dal codice analogico a quello digitale; Rischi ed opportunità della rete: tutto pubblico? ; La generazione millennium: nativi digitali? ; Il corpo nella rete: cyberbullismo e sexting; I social network: Le reti sociali e le relazioni sociali ai tempi di internet; Citizien Journalism (giornalismo collaborativo); Lavoro e mercato nel mondo della conoscenza; Apprendimento e conoscenza nella contemporaneità;

Come creare comunità.

 

LETTERATURA

 

Corso: CORSO DI LETTERATURA ITALIANA    

Docente

Sede

Giorno

Orario

Costo

Lezioni

Inizio

Isa Guastalla

B.go  Sorgo 12/a

Martedì

15:00

60

8

7/11/2017

Intendo proporre agli iscritti al corso di Letteratura Italiana nell'Anno Accademico 2017-2018 una riflessione approfondita sul tema del romanzo tra la fine del Settecento e l'inizio dell'Ottocento, nella sua evoluzione da romanzo epistolare a romanzo storico. Il tema verrà correlato alla storia e alla cultura del tempo e si concentrerà su una lettura ampia e meditata dei romanzi "Ultime lettere di Jacopo Ortis" di Ugo Foscolo e "I Promessi Sposi" di Alessandro Manzoni. La scelta dell'argomento viene incontro, fra l'altro, a ripetute richieste degli studenti che hanno frequentato il mio corso di Letteratura Italiana dell'Anno Accademico precedente, e si spera che, nella sua articolazione, corrisponda alle aspettative dei nuovi iscritti.

 

Corso: LECTOR, INTENDE: LAETABERIS (ATTENTO, LETTORE: TI DIVERTIRAI)

            IL PIACERE DI NARRARE E IL MONDO CLASSICO

Docente

Sede

Giorno

Orario

Costo

Lezioni

Inizio

Bianca Venturini

B.go  Sorgo 12/a

Mercoledì

15:00

60

9

8/11/2017

 Il corso, articolato in nove incontri, propone un itinerario attraverso le opere narrative del mondo classico greco e latino, dai poemi omerici alle fabulae milesiae, al romanzo antico greco e romano.

-Il piacere di narrare

-Novella e romanzo nel mondo greco e latino

-Il romanzo greco antico

-La novella greca. La fabula milesia

-Il Satyricon di  Petronio

-Le metamorfosi di Apuleio

-Nel cuore dei romanzi antichi

-Romanzo antico e romanzo moderno

-La metamorfosi:perdersi e ritrovarsi nel mondo del mito

 

Corso: POESIA CHE MI GUARDI. A ZONZO NELLA POESIA DEL NOVECENTO, DA PASCOLI AI

            CONTEMPORANEI

Docente

Sede

Giorno

Orario

Costo

Lezioni

Inizio

Bianca Venturini

B.go  Sorgo 12/a

Mercoledì

15:00

60

9

7/02/2018

 Viaggio poetico tematico con soste e letture dai maggiori poeti del Novecento: l’amore,il tempo e la memoria, il sentimento della vita e il pensiero della morte, natura e paesaggio, oggetti e persone nei versi dei poeti del secolo scorso. Nove incontri di poesia. Giovanni Pascoli, Gabriele d’Annunzio, Guido Gozzano, Camillo Sbarbaro, Dino Campana, Eugenio Montale,Umberto Saba, Giorgio Caproni, Mario Luzi.

 

 

 

Corso: LABORATORIO DI SCRITTURA “Viaggio intorno al testo”

Docente

Sede

Giorno

Orario

Costo

Lezioni

Inizio

Maria Pia Quintavalla

B.go San Giuseppe 13

Martedì

15:00

60

9

30/01/2018

Il laboratorio si propone di raggiungere una migliore padronanza del processo di scrittura per pervenire alla responsabilità dell’atto linguistico, educando le potenzialità espressive e comunicative personali, tramite l’esperienza di lettura, guidata e critica, dai modelli testuali, quali: il descrittivo, il narrativo, l’informativo, il regolativo, l’argomentativo, l’interpretativo e il persuasivo, dalle due posizioni di lettore e di autore (a questo scopo una breve scelta antologica a supporto della frequentazione tipologie testuali, saranno fornite a inizio lezione).

Nel laboratorio si svolgeranno:

-esercitazioni di complemento alle lezioni, con lo scopo di insegnare a progettare e scrivere un saggio finale breve, a natura argomentativa.

-percorsi guidati dall’ideazione all’organizzazione ed elaborazione testuale, non sdegnando la lettura di schemi retorici e d’incipit narrativi, parte della tradizione letteraria.

-analisi critiche delle fonti di lettura, riformulazioni e riscrittura di un testo, creazione di un outline testuale, e di mappe, stesure di una bozza, sue revisione e correzioni, materia di pratica collettiva, e individuale, funzionali alla stesura del saggio breve.

-revisione, varianti testuali come parte attiva della creazione/costruzione di un testo per raggiungere uno degli obiettivi chiave, intrinseci al laboratorio stesso, quello di realizzare una migliore originalità del testo scritto come punto di arrivo, rispetto all’intenzione iniziale dello scrivente, e una più chiara focalizzazione del testo (scrivere dal margine o scrivere dal centro, come forme della scrittura di se’ e del mondo) fino ad avvicinarsi a un’auspicata stilistica personale.

 

Corso: GUIDA ALL’ASCOLTO DELLA MUSICA CLASSICA  

Docente

Sede

Giorno

Orario

Costo

Lezioni

Inizio

Maurizio Cadossi

B.go  S.Giuseppe,13

Mercoledì

15:00

80

14

21/02/2018

Il corso si propone, attraverso una dettagliata spiegazione e l’ascolto guidato, di condurre i partecipanti alla scoperta del linguaggio della Musica colta. Le lezioni saranno quindi impostate in modo da permettere uno sguardo storico ed estetico sul repertorio classico dal Barocco alla Novecento Storico, con una prima parte di delucidazione orale (con riferimenti storici, comparazioni, notizie biografiche sui compositori, ecc.) e una seconda parte di ascolto.

Inoltre i primi tre incontri saranno incentrati sugli aspetti teorico musicali dove – per permettere una maggiore comprensione di termini e principi, verranno affrontati argomenti come la notazione, il ritmo e l’armonia – e sugli strumenti musicali utilizzati nel repertorio classico.

La teoria musicale (2 incontri)

La notazione-il ritmo-Gli intervalli- Le scale musicali- La tonalità- L’Armonia e il contrappunto.

Gli strumenti musicali (1 incontro)

L’Opera di Johann Sebastian Bach  (3 incontri)

La musica organistica e clavicembalistica- La Musica strumentale – La Musica sacra.

Il teatro di Gioacchino Rossini ( 2 incontri)

L’Opera di Fryderyk Chopin (2 incontri)

Notturni, Mazurke, Preludi e Ballate – I Concerti per pianoforte e orchestra

Uno sguardo sul Novecento (3 incontri)

“La Sagra della Primavera” di Igor Stravinskij – Maurice Ravel: Ma Mere l’Oye, La Valse, Bolero- Ottorino Respighi: Pini di Roma e Fontane di Roma

Ascolta che bel film! (1 incontro)

La Musica classica nel Cinema

 

Corso: AUTORI E CORRENTI ARTISTICHE DELLA LETTERATURA TEDESCA

Docente

Sede

Giorno

Orario

Costo

Lezioni

Inizio

Sabina  D’Amato

B.go  S.Giuseppe 13

Martedì

15:00

70

12

13/02/2018

Dal fine ‘700 al ‘900 sono numerosi gli autori che si affaciano nella storia della letteratura tedesca, insieme esamineremo: Wolfang Goethe, Friedrich Schiller, Friedrich Hoelderlin, i fratelli Schlegel, Novalis, Georg Buechner, Heinrich Heine, Theodor Fontane, Kurt Tucholsky, Gerhart Hauptmann, Thomas Mann, Hermann Hesse, Bertolt Brecht, Heinrich Boell, Guenther Grass, Christa Woolf.

 

 

 

 

Corso: IRREALE O REALE?

Docente

Sede

Giorno

Orario

Costo

Lezioni

Inizio

Rossana Zoni

B.go  S.Giuseppe,13

Giovedì

16:30

70

8

16/11/2017

Ci sono autori che, attraverso le loro opere, rappresentano realisticamente gli eventi e altri che creano atmosfere surreali evidenziando i “piccoli equivoci” che suggeriscono il lato oscuro della realtà.

C’è un filone forse minoritario rispetto alla letteratura dominante che si basa proprio sulle ambiguità del reale: si tratta del genere, o piuttosto “modo”,  fantastico, che nasce alla fine del ‘700, periodo dominato dalla  cultura scientista e fino a metà del 1800 è caratterizzato  dall’affiorare  del soprannaturale; nel 1900 le inquietudini e la fragilità del soggetto si fanno interiori ed emergono  dalla psiche del soggetto. Anche nella pittura e nel cinema si può rilevare analoga oscillazione. Molti artisti  di fronte alle incertezze prodotte da quella parte di realtà difficilmente spiegabile in modo esaustivo hanno adottato sia il modo  di scrittura realistico sia quello “fantastico”, come Pirandello e Buzzati; altri hanno preferito sottolineare le incongruenze, come Poe, Cortazar, Borges, Savinio, Landolfi;  altri ancora hanno fuso il surreale col quotidiano, come Tabucchi.

 

Corso: INCERTI CONFINI: Il POSTMODERNO

Docente

Sede

Giorno

Orario

Costo

Lezioni

Inizio

Rossana Zoni

B.go  S.Giuseppe,13

Giovedì

18:00

70

8

16/11/2017

La società in cui viviamo è profondamente differente da quella in cui hanno vissuto le generazioni che ci hanno preceduto e anche da quella in cui molti di noi sono stati educati e si sono formati. Si sentono spesso espressioni quali “società liquida”, “pensiero debole”, “post verità”, che cercano di fissare in qualche formula il mondo attuale.

Il corso mira a fornire  alcune possibili chiavi interpretative per comprendere meglio il complesso periodo che stiamo vivendo attraverso uno sguardo aperto alla pluridisciplinarietà delle discipline coinvolte.

Argomenti trattati:

Concetto di postmodernità e  definizione del fenomeno a partire dal confronto con la nozione di “moderno”

Trasformazioni a partire dagli anni ’70-80 in ambito politico, economico, nei modi di produzione  delle merci e nella loro tipologia: profondo cambiamento nella mentalità e nella percezione del mondo. Nozione di “non luoghi” e “non tempi” elaborata da Marc Augè e nascita del fenomeno in architettura; nozione di  “società liquida” (Bauman).

L’interpretazione dei filosofi: Vattimo e il “pensiero debole”; Lyotard e la “fine delle grandi narrazioni” ; Derrida e la “commistione linguistica” . Caratteri del Postmoderno (Jameson) : ibridismo (crollo della distinzione  alto/basso e intersezione di linguaggi differenti, dall’arte e dalla letteratura  al fumetto e alla pubblicità), frammentarietà, superficialità ed euforia. La narrazione nell’età postmoderna: Pynchon, De Lillo e  in Italia Eco, Calvino, Tabucchi Tondelli. Il cinema nell’età postmoderna

 

Corso:  IL GIORNALISMO - Numero iscritti: 10 minimo

Docente

Sede

Giorno

Orario

Costo

Lezioni

Inizio

Serena Avezzù

-

Lunedì

15:00

80

8

6/03/2018

1)      Cos’è la comunicazione? Cosa vuol dire comunicare e come lo si fa.

2)      Cos’è l’informazione? Cosa è l’informazione e come si trasforma da informazione a notizia e perché.

3)      Fonti autori e lettori: Chi erano, chi sono e chi saranno. Scopriamo insieme come cambia la notizia: chi la fa chi la dice e chi la riceve.

4)      La storia del giornalismo moderno e contemporaneo. Come si è trasformato dall’antichità ai giorni nostri e come si sta evolvendo.

5)      Come nasce ed evolve il giornale in Italia. Dall’800 agli anni ‘90 del ‘900. Storia delle grandi Case editrici (Mondadori, Rizzoli ed Einaudi)

6)      Quando nasce il mercato editoriale e perché? Dalla letteratura  epica al romanzo.

7)      Il libro: dal pensiero alla pubblicazione. Come un testo si trasforma in un prodotto culturale.

8)      La comunicazione e l’informazione al tempo di Internet. Chi scrive oggi? dove e come lo dice?

Le lezioni hanno titoli orientativi ma potremo scegliere uno o più argomenti che possono interessarvi di più e ne discuteremo insieme per selezionare il percorso che maggiormente vi possa coinvolgere.

 

Corso:  L’INFERNO DI DANTE. UN VIAGGIO ILLUSTRATO LUNGO 700 ANNI

Docente

Sede

Giorno

Orario

Costo

Lezioni

Inizio

Francesco Gallina

B.go  San Giuseppe, 13

Giovedì

16:30

70

11

9/11/2017

 L’inferno di Dante è stato fonte di ispirazione per illustratori e artisti che , lungo questi 700 anni, hanno onorato il capolavoro del Sommo Poeta attraverso espressioni e stili differenti:dalla miniatura al graphic novel, dall’affresco al fumetto, dall’acquarello all’incisione, dalla scultura alla litografia, dalla fotografia al cinema. Il corso, ha il fine di avvicinare il pubblico alla prima cantica del capolavoro dantesco, attraverso le produzioni di artisti di grande originalità e qualità eccelsa, afferenti a Paesi, epoche e correnti diversi. Passando da Lorenzo di Pietro a Sandro Botticelli, da Giovanni Stradano a William Blake, da Francesco Scaramuzza a Gustave Dorè, da Alberto Martini ad Aligi Sassu, da angeleo Bioletto a Go Nagai fino a Paolo Barbieri (e oltre), e offre un accattivante percorso multidisciplinare che fonde arti visive e critica letteraria, fra sacro e profano, satira e parodia. E’ prevista un’analisi della Sala di Dante della Biblioteca Palatina e una lezione dedicata all’analisi della storica produzione cinematografica L’Inferno risalente al 1911. Le 11 lezioni saranno così strutturate:

L’ingresso nell’Inferno; Caronte e Minosse; Paolo e Francesca, Cerbero; Gli iracondi, la città di Dite, gli eretici; i violenti; Gerione e l’ingresso in Malebolge; Malebolge; I Giganti, il IXgirone e Ugolino; Lucifero Introduzione alle parodie Disney; Dante a Parma: Francesco Scaramuzza; Dante e il cinema.

 

PSICOLOGIA E MITOLOGIA

                                                                           

Corso: PSICOLOGIA OGGI

Docente

Sede

Giorno

Orario

Costo

Lezioni

Inizio

Leontina Diemmi

B.go  S.Giuseppe,13

Mercoledì

16:30

80

24

8/11/2017

La Psicologia, oggi, è applicata ad ogni aspetto della vita quotidiana, per farci capire cosa ci guida e come possiamo realizzare i nostri bisogni. Protagonista è ognuno di noi, nel presente, come è stato anche nel passato, con personaggi famosi, nel campo della moda (Coco Chanel), dell’arte (Caravaggio) nel paranormale (Gustavo Rol), e altri.

L’analisi junghiana sui tipi psicologici permette di considerarci meglio, accettando anche la nostra OMBRA.

Che “restare giovani sia solo questione di testa”, lo sappiamo, ma come? Strumento di crescita è la Psicosomatica Olistica, che riunisce mente, corpo e anima. Tutto il corpo pensa, ma “quale” cervello usiamo? Eccessi di Energia portano Squilibri, però la Chimica delle Emozioni ci aiuta a capire ..

La nascita è già l’inizio del malessere globale? Le paure primordiali si ripercuotono sulla crescita, ma il piacere di vivere e di relazionarsi dipende dal superamento di condizionamenti e blocchi collettivi, la cui prima causa è data da genitori inconsapevoli. Dal “non riconoscimento del se’”, come si difende il Bambino?

Comunicazione ed Evoluzione personale sono legate alla intelligenza creativa. Dai comandi, alla saggezza e alla consapevolezza: in questo consiste l’educazione. Il mistero della vita continua, dopo la morte, nel distacco e nella trascendenza. Non mancheranno argomenti “ a sorpresa”.. ..

 

Corso: PSICOLOGIA E SCIENZE ESOTERICHE

Docente

Sede

Giorno